In Approfondimenti

Nella configurazione PLASMA 2 è stata osservata nitrurazione in prossimità delle estremità delle bussole (nel rapporto di due volte la dimensione del diametro) ma non nella zona mediana delle stesse, in corrispondenza della quale le analisi di laboratorio hanno individuato una durezza del cuore precipitata da 48 a 30-32 HRC: questo a dimostrazione del fatto che il fenomeno del catodo cavo nasce e si sviluppa all’interno delle cavità con velocità estremamente elevate, tali da rendere di fatto ingestibile la regolazione della temperatura nonostante l’adozione di termocoppie di controllo collocate adiacenti alle zone coinvolte.

Fig. 3: La zona mediana delle bussole nitrurate con durezza 30-32 HRC

In alcuni casi c’è stata comunque fusione del materiale, non all’imbocco delle bussole ma appena dopo il famigerato rapporto detto precedentemente, senza peraltro riuscire a penetrare con la nitrurazione all’interno di tutto il diametro passante.

Fermo restando l’utilizzo di simulacri entro cui allocare le termocoppie di regolazione, realizzati con geometrie e spessori identici o molto simili alle parti da trattare, il catodo cavo rimane un fenomeno molto difficile da controllare, nonostante gli ultimi impianti in nostro possesso siano dotati delle ultime evoluzioni in ambito elettronico e di PLC di processo; questo fenomeno resta la principale causa della mancata nitrurazione all’interno di fori (soprattutto profondi).

Pages ( 4 of 6 ): « Previous123 4 56Next »
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

grano austenitico